...dal 1949 sulle ali del vento
   

News

30-06-2016 - Conclusa la Asteria Cup - Tarantella fa il bis, Line honours per Raggio di Sole

Si chiude con una bellissima giornata di sole e vento sostenuto da WNW la 31 edizione della Asteria Cup-Asteria Challenge Trophy,organizzata dal Circolo della Vela di Roma con i patrocini della Regione Lazio, CONI, Marina Militare Italiana, Città di Anzio, FIV e UVAI.
Una regata che non ha tradito le aspettative rivelandosi bella e difficile da interpretare.
Considerate le condizioni meteo il CdR presieduto da Mario de Grenet sceglieva il percorso n.1 delle IdR, quindi dopo la partenza da Anzio la flotta si è diretta a Ponza e poi a Ventotene in condizioni ideali, con un vento da WNW che è andato rinforzandosi fino a punte di venti nodi nella discesa verso Ventotene, permettendo a tutte le barche partecipanti velocità elevate.
Subito in evidenza Meridiana, il Salona 41 di Sergio Liciani, Raggio di Sole il First 40,7 di Luciana Fiumara con al timone Toi Morani e l altro First 40,7 Splendida Stella di Paolo Cavarocchi; velocissimi anche il Classe 9,50 Ummagamma di Vincenzo Siviero e Strega Rossa, Evolution 10 di Gian Piero Salvatori che correvano nella Per Due.
Passata Ventotene le condizioni meteo si complicavano non poco a causa di un esteso temporale con pioggia e grandine, e come accade sempre in questa regata, la risalita di bolina verso Anzio si rivelava decisiva per la vittoria.
Primo al traguardo Meridiana che viene però penalizzata dal CdR per una collisione in partenza, si aggiudica così la ambita Coppa Challenge Amm. Agostino Straulino messa in palio dallo Stato Maggiore della Marina Militare Italiana, Raggio di Sole di Luciana Fiumara.
La Coppa Asteria viene vinta per il secondo anno consecutivo in IRC ed in ORC overall dalla imbarcazione più piccola della flotta, il First 28 mod. Tarantella dell armatore Giovanni Carusio/Anemos ASD, molto ben portata dal palermitano Maurizio D Amico. Al secondo e terzo posto in IRC Raggio di Sole e Splendida Stella, in ORC Splendida Stella e Meridiana.
Tutte le barche provenienti da porti diversi sono state ospitate al Marina di Nettuno, che ha messo a disposizione venti posti barca grazie alla collaborazione del Nettuno Yacht Club.