Stampa

La seconda manche del Campionato invernale di Anzio e Nettuno è iniziata sabato 19 e domenica 20 gennaio in due belle giornate di vento medio che hanno consentito di disputare ben 5 prove per Platu 25 e J24 e una prova per le barche di Altura.

Platu 25 e J24 sono scesi in acqua il sabato, e hanno disputato tre prove con libeccio intorno a 8 nodi e onda lunga, in una giornata in cui si sono alternate nuvole e sole con oscillazioni del vento prima a sinistra e poi a destra. Le prove dei Platu 25 erano valide per il Campionato invernale e sono state vinte rispettivamente da Astragalo di Alberto Cappiello, Ghibli della Marina Militare e Nannarella di De Martinis-Lattanzio. I J24 erano invece in gara per il Trofeo Lozzi e i vincitori di manche sono stati Enjoy di Luca Silvestri, American Passage di Paolo Rinaldi e Fletcher Lynn di Stefano Renoglio.

Alle due classi monotipo si è aggiunta la domenica anche la flotta di Altura. La giornata si presentava nuvolosa ma il campo di regata del golfo di Anzio è stato risparmiato dalla pioggia, con minacciose nuvole nere che sono passate al largo. Il vento si è mantenuto tra i 10 e i 13 nodi da levante, ed è stato regolare in direzione favorendo quindi il bordo a sinistra per sfruttare la rotazione della costa.

Tra le imbarcazioni di Altura la lotta per il primato sia in reale che in compensato è stata tra il Salona 41 Meridiana di Sergio Liciani e il First 40 Calipso Enway di Andrea Orestano, che ha avuto la meglio anche questa volta proseguendo una serie di successi in IRC e in ORC. Meridiana ha ottenuto la piazza d’onore in entrambe le classifiche, mentre il terzo posto è andato in IRC al Farr 31 Pili Pili di Giorgio Martini e in ORC all’X 35 Excalibur di Fabrizio Gagliardi. La classifica dopo le 6 prove disputate vede sempre più al comando Calipso Enway, seguito da Meridiana sia in IRC che in ORC, mentre il terzo posto è appannaggio di Excalibur nella graduatoria ORC e di Pili Pili in quella IRC.

I 15 Platu 25 hanno concluso altre due prove la domenica, portando a 10 il totale delle prove sinora disputate. Tra i Platu 25 le vittorie parziali sono andate a Di Nuovo Simpatia di Ferdinando Dandini e ad Astragalo di Alberto Cappiello. Di Nuovo Simpatia è passata al comando nella classifica dell’invernale, precedendo di un solo punto Ghibli della Marina Militare e di altri 5 punti Jerry Speed dell’ucraina Anastasia Kolesnichenko.

Tra i 22 J24 in regata, altre due vittorie per La Superba, lo scafo della Marina Militare condotto da Ignazio Bonanno, che domina la classifica generale con solo 8 punti dopo dieci prove. Nella prima prova di domenica hanno completato il podio Pellerossa di Gianni Riccobono e Pelle Nera di Paolo Cecamore, mentre nella seconda prova si è piazzato al secondo posto American Passage di Paolo Rinaldi e al terzo Enjoy di Luca Silvestri. Nella classifica generale dietro al fuggitivo La Superba seguono Pelle Nera di Paolo Cecamore e J Giuditta di Riccardo Aleandri.

La giornata si è conclusa con il consueto pasta party sulla terrazza del Circolo della Vela di Roma e con l’arrivederci a domenica 3 febbraio per le prove successive.

Classifiche e comunicati

Foto di Giovanni Colucci

20190120 poppa J24

20190120 Prydwen

20190120 American Passage