Stampa

Penultima giornata del 43° Campionato Invernale Anzio-Nettuno Altura e Monotipi, caratterizzata da consistenti temporali che, transitando a largo ed a terra, creavano salti di vento che rendevano non facili le scelte tattiche soprattutto nella prima bolina.

La situazione meteo piuttosto incerta costringeva il Comitato di Regata, presieduto dal giudice benemerito Mario de Grenet, ad accorciare la regata per tutte le flotte al primo giro .

Tra gli Altura bel duello tra “Meridiana” il Salona 41 di Sergio Liciani e “Calipso-Enway” il First 40 di Andrea Orestano: quest’ultimo interpretava al meglio la prima bolina girando per primo la boa, ma in poppa “Meridiana” riusciva a prevalere vincendo in reale la regata con un distacco di 4 secondi. In IRC Overall ed IRC 1 la vittoria era di “Calipso”seguito da “Meridiana”, al terzo posto “Esprit 2” l’X-412 di Pierfrancesco Nardis, al quarto “Hydra-Enway” il First 40 di VelealVento asd finalmente in acqua. In ORC Overall “Meridiana” e Calipso-Enway”chiudevano a pari merito seguiti da “Hydra-Enway” . Nella classifica generale del Campionato dopo nove prove e due scarti “Esprit 2” vede assottigliarsi a due punti il suo vantaggio su “Calipso-Enway” in IRC ed a mezzo punto in ORC.
Nella seconda manche in IRC 1 “Calipso-Enway” conduce invece con un distacco di due punti su “Esprit 2”.
In IRC 2 “Pili Pili” il Farr 31 di Giorgio Martini vince portandosi a tre punti nella classifica generale da “Prydwen” lo Ziggurat 9,16 di Davide Castiglia che conduce nello stesso raggruppamento nella seconda manche, al terzo posto “Marlin blu 2” il First 31.7 di Franco Cesarini oggi buon secondo.

Nella flotta J24 vittoria del veterano Massimo Mariotti con il suo “Avoltore”, al secondo posto “Jumpin ‘Jack Flash” con al timone Federico Miccio, al terzo posto “Nuvola” del Centro Sportivo Agonistico della Marina Militare con al timone Ignazio Bonanno. Dopo 12 prove e due scarti nella classifica generale è sempre al comando “Pelle Nera” di Paolo Cecamore con al timone il fuoriclasse ungherese Farkas Litkey, seguito da “Nuvola” , al terzo posto “Pelle Rossa” di Gianni Riccobono.

Nel dopo regata, il piacevole pasta party sulla terrazza del Circolo della Vela di Roma ha allietato tutti i regatanti.

Tutti in acqua l’11 marzo per la giornata conclusiva.

20180225 Meridiana s